Progetto Archeologia Pubblica a scuola

Progetto Archeologia Pubblica a scuola

Data :

19 ottobre 2022

Progetto Archeologia Pubblica a scuola
Municipium

Descrizione

Progetto Archeologia Pubblica: consegna dei manufatti a scuola

La scorsa settimana, presso il  Plesso della Scuola Media Ghirlandaio dell'Istituto Comprensivo Primo Levi di Impruneta - in presenza del dirigente  Marco Poli, della coordinatrice Raffaella Ranieri e di tutti i docenti - gli assessori all'istruzione Sabrina Merenda e allo sviluppo Matteo Aramini hanno portato a termine il primo anno del progetto "Archeologia Pubblica", nato dalla sinergia con l'Università di Firenze.
L'ateneo, grazie a Chiara Molducci, Benedetta Pacini e al laboratorio di Archeologia guidato da Angelica De Gasperi, ha dato il suo apporto didattico, integrato poi dalla competenza artigianale di Giovanni Poggini, il quale aveva messo la sua esperienza a disposizione degli studenti aiutandoli a creare ciascuno un proprio manufatto in argilla, che poi ha cotto per la restituzione avvenuta settimana scorsa. C'era entusiasmo tra i ragazzi per i loro lavori artigianali e artistici, creati il maggio scorso presso la Fornace Agresti e ora trasformati in veri e propri manufatti.

Il progetto vedrà, nell'anno scolastico in corso, un'ulteriore fase che unirà all'esperienza della creazione di manufatti, sia a scuola che fuori, quella di veder sorgere un Museo delle nuove generazioni e del manufatto artistico, legato alla terracotta e alle tradizioni del territorio. I due assessorati sono orientati in un cammino di concreta fattibilità riguardo la creazione di opportunità, competenza, formazione, lavoro, che parta dalle scuole per arrivare al mondo della formazione, attraverso la riscoperta dei valori del territorio.

L'assessore Sabrina Merenda dichiara: "Un progetto dai tessuti nobili, volti a innescare competenze parallele, unendo la didattica con la manualità, nella scoperta del territorio e degli elementi naturali forgiati dalla mano artistica e artigianale dell'uomo. I ragazzi sono partiti da studi profondi per merito dell'apporto di alta competenza dell'Università di Firenze, nelle figure di Chiara Molducci e Benedetta Pacini, per arrivare al puro divertimento e alla contestualizzazione storica di ciò che producevano. Non ci fermeremo su questa direzione, che sottolinea i caratteri identitari del territorio di Impruneta e ringrazio il Dirigente scolastico per la enorme sensibilità a riguardo."

Il Vicesindaco Matteo Aramini aggiunge: "Un progetto che punta ad avvicinare i ragazzi delle nostre scuole all'eccellenza di punta di Impruneta, la terracotta, e al mondo dell'artigianato. Loro sono coloro che dovranno raccontare la nostra storia, le nostre tradizioni, la nostra cultura ai loro figli, ai loro nipoti e a chi ci visiterà come destinazione. Questo è l'inizio di un percorso che ha visto accendersi una luce di curiosità ed interesse, la strada è quella giusta, adesso dobbiamo perseverare coinvolgendoli sempre più anche tramite i loro strumenti di comunicazione. Desidero ringraziare il Dirigente Scolastico per la disponibilità dimostrata."

all. n. 5 foto











/og

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot
Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy